Ma poi

( Sing: Walter Valdi )
( Author: Walter Valdi - 1974 )

Listen all songs of Walter Valdi

  • Ma poi - Walter Valdi

 Please, translate this lyrics

Original


Un giorno, andando in stazione,
io l'ho incontrata in quel viale
che a Milano, dal Parco,
porta alla Stazione Nord.
Ed Ŕ stata una cosa!

Lungo il viale, che dal Parco,
porta alla Stazione Nord,
l'ho incontrata, favolosa,
su una favolosa Sport.

L'ho guardata, mi ha guardato
e io lý ho capito che
finalmente era arrivato
il grande amore anche per me.

Mi ha portato in un locale
con gi¨ tutta la moquette.
Cena a base di caviale,
di champagne e crepes suzettes.

Io mi son sentito male
quando ho letto l'adition,
poi ho preso il mio mensile
e gliel'ho dato al garšon.

Ma poi, ma poi,
mi ha detto "Fai di me quello che vuoi",
per una sera sono stato anch'io un playboy,
un miliardario, un gangster, un cowboy.

Ma poi, ma poi,
mi son perso nel blu degli occhi suoi,
la mia soffitta era pi¨ bella del Savoy,
non ero pi¨ a Milano, ero alle Hawai.

╚ passato un mese e mezzo,
sono ancora in mezzo ai guai,
il mensile e tutto il resto
si Ŕ portato via con lei.

Il libretto dei risparmi,
la posateria per sei,
l'album con i francobolli
e tutti quanti i sogni miei.

Ma non ho nessun rimpianto,
io non rimpianger˛ mai
quel che posso aver bruciato
quella sera insieme a lei.

Per un attimo di vita
arrivato in una Sport
lungo il viale, che dal Parco,
porta alla Stazione Nord.

Ma poi, ma poi,
mi ha detto "Fai di me quello che vuoi",
per una sera sono stato anch'io un playboy,
un miliardario, un gangster, un cowboy.

Ma poi, ma poi,
mi son perso nel blu degli occhi suoi,
la mia soffitta era pi¨ bella del Savoy,
non ero pi¨ a Milano, ero alle Hawai.

Ma poi, ma poi,
mi ha detto "Fai di me quello che vuoi",
per una sera sono stato anch'io un playboy,
un miliardario, un gangster, un cowboy.

Ma poi, ma poi,
mi son perso nel blu degli occhi suoi,
la mia soffitta era pi¨ bella del Savoy,
non ero pi¨ a Milano, ero alle Hawai.

* Incorrect validation number! Please type 5

     
 

Musica Italiana Copyright 2006-2017 "Pino Ulivi". Design, content and publication of "Leo Caracciolo"

The songs in Italian are to their respective owners.