Usignolo

( Canta: Luciano Tajoli )
( Autori: Castellani - Concina - Martelli - 1957 )

 

Originale


Quando cantavi alla vita,
un usignolo eri tu.
Per me, per me,
per me.

Ma la tua voce cambiata,
pi non mi parla d'amor.
Perch, perch,
perch.

Usignolo,
ma come sa di pianto la tua voce,
mi dice il cuore che non trovi pace,
mi dice il cuore che non sei felice.

Usignolo,
la tua canzone nasce da un sospiro,
l'amore che tu vivi tanto amaro,
sei prigioniero in una gabbia d'oro.

L'oro ha fermato il tuo volo
e t'ha spezzato le ali,
nella tua voce c' il pianto.
Oh mio usignolo.

Usignolo,
per sempre spengo un sogno nel mio cuore,
io che innalzavo gi per te un altare
coi fior di campo del mio grande amore.

Io che innalzavo gi per te un altare
coi fior di campo del mio grande amore.
Povero mio Usignolo,
non canti piu.

     
 

Musica Italiana Copyright 2006-2017 "Pino Ulivi". Progetto, contenuto y pubblicazione da parte de "Leo Caracciolo"

Le canzoni in italiano sono dei loro rispettivi autori.