Stramilano

( Cantano: I Gufi )
( Autori: V. Mascheroni - L. Ramo - 1929 )

 

Originale


Ogni giorno Milan
esce fuori di man,
crescendo va,
diventa stracittà.

Larga fuori di qua,
sbatti fuori di là,
ti tiran su,
ti sfondan giù, Milan.

Stramilano, s-t-r-a-m-i-l-a-n-o,
piano piano,
Montemerlo confondi col Pincio
e il Naviglio col Pò.

Vai lontano,
a Parigi sull'autostrada,
a Berlino in metrò.
Stramilano, s-t-r-a-m-i-l-a-n-o.

Ogni vicolo fu,
strade non ce n'è più,
con lo sfondar
son tutti boulevard.

Terra di Meneghin,
peggio d'un Zeppelin,
ti smollan qua,
ti sgonfian là, Milan.

Stramilano, s-t-r-a-m-i-l-a-n-o,
piano piano,
Montemerlo confondi col Pincio
e il Naviglio col Pò.

Vai lontano,
a Parigi sull'autostrada,
a Berlino in metrò.
Stramilano, s-t-r-a-m-i-l-a-n-o.

Stramilano, s-t-r-a-m-i-l-a-n-o,
piano piano,
Montemerlo confondi col Pincio
e il Naviglio col Pò.

Vai lontano,
a Parigi sull'autostrada,
a Berlino in metrò.
Stramilano, s-t-r-a-m-i-l-a-n-o.

A Milan i'ne peu plu!