Sciuri, sciuri

( Canta: Roberto Alagna )
( Autore: Anonimo - 1906 )

  • Sciuri, sciuri - Roberto Alagna

 

Originale


Sciuri, sciuri, sciuri di tuttu l'annu
l'amuri ca mi dasti ti lu tornu.
Sciuri, sciuri, sciuri di tuttu l'annu
l'amuri ca mi dasti ti lu tornu.

La, la, la, la, la, la, la, la, la, la, la.

Lu sabutu, si sapi, allegra cori,
beatu cu avi bedda la mugghieri.
Cu l'avi bedda ci porta i dinari,
cu l'avi brutta ci morì lu cori.

Sciuri, sciuri, sciuri di tuttu l'annu
l'amuri ca mi dasti ti lu tornu.
Sciuri, sciuri, sciuri di tuttu l'annu
l'amuri ca mi dasti ti lu tornu.

La, la, la, la, la, la, la, la, la, la, la.

Si troppu dispittusa tu cu mia,
cascu du' letto si mi 'insonnu a tia.
Si brutta n'ta la faccia a n'ta lu cori
amaro cu ti pigghia pi mughieri.

Sciuri, sciuri, sciuri di tuttu l'annu
l'amuri ca mi dasti ti lu tornu.
Sciuri, sciuri, sciuri di tuttu l'annu
l'amuri ca mi dasti ti lu tornu.

La, la, la, la, la, la, la, la, la, la, la.

Sciuri di rosi russi a lu sbucciari,
amaru l'omo ca fimmini cridi.
Amaro cu si fa supraniari,
l'uscio di paradisu non ni vidi.

Sciuri, sciuri, sciuri di tuttu l'annu
l'amuri ca mi dasti ti lu tornu.
Sciuri, sciuri, sciuri di tuttu l'annu
l'amuri ca mi dasti ti lu tornu.

Italiano corrente


Fiore, fiore, fiore di tutto l'anno
l'amore che mi hai dato te lo restituisco.
Fiore, fiore, fiore di tutto l'anno
l'amore che mi hai dato te lo restituisco.

La, la, la, la, la, la, la, la, la, la, la.

Il sabato, si sa, rallegra il cuore,
beato chi ha la moglie bella.
Chi l'ha bella gli porta i soldi,
chi l'ha brutta gli muore il cuore.

Fiore, fiore, fiore di tutto l'anno
l'amore che mi hai dato te lo restituisco.
Fiore, fiore, fiore di tutto l'anno
l'amore che mi hai dato te lo restituisco.

La, la, la, la, la, la, la, la, la, la, la.

Sei troppo dispettosa tu con me,
casco dal letto se ti sogno.
Sei brutta in faccia e nel cuore,
soffrirà chi ti prende in moglie.

Fiore, fiore, fiore di tutto l'anno
l'amore che mi hai dato te lo restituisco.
Fiore, fiore, fiore di tutto l'anno
l'amore che mi hai dato te lo restituisco.

La, la, la, la, la, la, la, la, la, la, la.

Fiore di rose rosse allo sbocciare,
triste l'uomo che crede nelle donne.
Triste colui che si fa soggiogare,
la porta del Paradiso non la vede.

Fiore, fiore, fiore di tutto l'anno
l'amore che mi hai dato te lo restituisco.
Fiore, fiore, fiore di tutto l'anno
l'amore che mi hai dato te lo restituisco.