Quanno nascette Ninno

( Canta: N.C.C.P. - Nuova Compagnia di Canto Popolare )
( Autore: S. Alfonso Maria de Liguori - 1743 )

  • Quanno nascette Ninno - N.C.C.P.

 

Originale


Quanno nascette Ninno a Betlemme,
era notte e parea miezojuorno.
Era notte e parea miezojuorno.

Maje le stelle, lustre e belle,
se vedèttero accussí, e 'a cchiù lucente,
jette a chiammá li Magge a ll'Uriente.

E 'a cchiù lucente,
jette a chiammá li Magge a ll'Uriente.

Non v'erano nemice pe' la terra,
la pecora pasceva co' 'o lione.
La pecora pasceva co' 'o lione.

Co''o crapetto se vedette 'o liupardo a pazzeá
Ll'urzo e 'o vetiello
e, co' lo lupo, 'mpace 'o pecoriello.

Ll'urzo e 'o vetiello
e, co' lo lupo, 'mpace 'o pecoriello.

Italiano corrente


Quando nacque il Bambino a Betlemme,
era notte e pareva mezzogiorno.
Era notte e pareva mezzogiorno.

Mai le stelle, lucenti e belle,
si videro così, e la più lucente,
andò a chiamare i Magi in Oriente.

E la più lucente,
andò a chiamare i Magi in Oriente.

Non c'erano nemici sulla terra,
la pecora pascolava col leone.
La pecora pascolava col leone.

Col capretto si vide il leopardo a scherzare
L'orso ed il vitello
e, con il lupo, in pace l'agnello.

L'orso ed il vitello
e, con il lupo, in pace l'agnello.