Porta Romana

( Canta: Giorgio Gaber )
( Autori: G. Gaber - Simonetta - 1963 )

Ascolta tutte le canzoni di Giorgio Gaber

  • Porta Romana - Giorgio Gaber

 

Originale


Porta Romana bella, Porta Romana,
gi passato un anno da quella sera,
un bacio dato in fretta sotto un portone,
Porta Romana bella, Porta Romana.

Porta Romana

In un cortile largo e fatto a sassi,
io fischio e tu ti affacci alla ringhiera,
poi scendi e il pomeriggio tutto nostro,
in giro per i prati fino a sera.

M'han detto che sei andata ad abitare
in un quartiere nuovo, pi elegante,
ti sei sposata, giusto e regolare,
da me, lo so, non t'aspettavi niente.

La la la la la la la la la la!
Passa un ciclista e canta,
la voce si allontana.
Porta Romana bella, Porta Romana.

Porta Romana bella, Porta Romana,
un anno brutto e lungo da passare,
d'amore non si muore, sar anche vero,
ma quando ci sei dentro non sai che fare.

Porta Romana

Un cinemino forse fatto apposta,
due film in una volta cento lire,
ci siamo andati insieme ad ogni festa,
seduti in fondo, l, senza guardare.

Quel giorno che m'hai detto: "Adesso basta!",
io, zitto, preferivo non sentire,
ma tu hai insistito: "No, sul serio, basta!",
come se fosse facile capire.

La la la la la la la la la la!
Festeggia un ubriaco
la fine settimana.
Porta Romana bella, Porta Romana.

Porta Romana bella, Porta Romana!