Peppino 'o Suricillo

( Canta: Aurelio Fierro )
( Autori: Lou Monte - A. Bonaccorsi - 1953 )

Ascolta tutte le canzoni di Aurelio Fierro

  • Peppino 'o Suricillo - Aurelio Fierro

 

Originale


Signore e signori,
io mi chiamo
Peppino o suricillo.
Si, arrivato Francischiello.

Peppino 'o suricillo
nun me fa' chi durmi',
mannaggia 'o suricillo,
'a ca' se nna da i'.

Stasera int''a cucina
o fiasco e vino aggi'a lassa',
po', quannu s'e' mbriagato,
stu Peppino aggi'a acchiappa'.

Ce sta nu suricillo
inta 'a cantina, arreto 'o muro,
che arriva int'a cucina
quanno tutto se fa' scuro.

Fumando sulle scale
e facenno 'a faccia dura,
ueh, ueh, che malandrino,
pure a gata s'appaura.

Peppino 'o suricillo
nun me fa' chi durmi',
mannaggia 'o suricillo,
'a ca' se nna da i'.

Stasera int''a cucina
o fiasco e vino aggi'a lassa',
po' quannu s'e' mbriagato
stu Peppino aggi'a acchiappa'.

Ma tu che sei....
....Siciliano?
Si, lombardo-veneto,
io so' napolitano!

Peppino non se mangia
'o formaggio americano,
pecch se va' truvando
sulamente o parmiggiano.

S' fatto Don Giovanni,
quando passa non perdona
e accando a Filomena,
quando vede, s'abbandona.

Peppino 'o suricillo
nun me fa' chi durmi',
mannaggia 'o suricillo,
'a ca' se nna da i'.

Stasera int''a cucina
o fiasco e vino aggi'a lassa',
po', quannu s'e' mbriagato,
stu Peppino aggi'a acchiappa'.

Ma come va a finire?
U, Pepp,
se ti prendo
ti affogo nella bagnarola.

Stasera int''a cucina
o fiasco e vino aggi'a lassa',
po', quannu s'e' mbriagato,
stu Peppino aggi'a acchiappa'.

Oil,
ho un presente per te.
Oh, tu sei propio
un amore di topolino!

Chiudi gli occhi
e metti la mano in questa scatola.
Ah, mannaggia, 'o suricillo mma scasciato a mano.
Mamma mia, una trappola per topi.

O sole mio!
Ueh, malandrino!
Oi Mar!
Oi Mar!

Italiano corrente


Signore e signori,
io mi chiamo
Peppino il sorcetto.
Si, arrivato Franceschiello.

Peppino il sorcetto
non mi f pi dormire,
accidenti al sorcetto,
da qui se ne deve andare.

Stasera nella cucina
il fiasco del vino devo lasciare,
poi, quando si ubriacato,
questo Peppino debbo acchiappare.

C' un sorcetto
nella cantina, dietro al muro,
che arriva nela cucina
quando tutto diventa buio.

Fumando sulle scale
e facendo la faccia dura,
ueh, ueh, che malandrino,
pure la gatta si spaventa.

Peppino il sorcetto
non mi f pi dormire,
accidenti al sorcetto,
da qui se ne deve andare.

Stasera nella cucina
il fiasco del vino devo lasciare,
poi, quando si ubriacato,
questo Peppino debbo acchiappare.

Ma tu che sei....
....Siciliano?
Si, lombardo-veneto,
io sono napoletano!

Peppino non si mangia
il formaggio americano,
perch se ne va cercando
soltando il parmigiano.

diventato un Don Giovanni,
quando passa non perdona
e accando a Filomena,
quando vede, si abbandona.

Peppino il sorcetto
non mi f pi dormire,
accidenti al sorcetto,
da qui se ne deve andare.

Stasera nella cucina
il fiasco del vino devo lasciare,
poi, quando si ubriacato,
questo Peppino debbo acchiappare.

Ma come va a finire?
Ei, Peppno,
se ti prendo
ti affogo nella bagnarola.

Stasera nella cucina
il fiasco del vino devo lasciare,
poi, quando si ubriacato,
questo Peppino debbo acchiappare.

Ol,
ho un presente per te.
Oh, tu sei propio
un amore di topolino!

Chiudi gli occhi
e metti la mano in questa scatola.
Ah, accidenti, il sorcetto mi ha spezzato la mano.
Mamma mia, una trappola per topi.

O sole mio!
Ueh, malandrino!
Oi Mar!
Oi Mar!