Paese mio

( Canta: Sergio Bruni )
( Autore: Peppino de Filippo - 1961 )

 

Originale


Quant'è bello stu cielo!
Quant'è bello stu mare!
Tutt'attuorno mme pare
ch'è turnata 'a giuventù.

E chest'aria 'e ciardine
comm'è fresca e gentile!
A guardá chistu sole,
te siente 'int''e vvéne
'o piacere 'e campá!

E te veco n'ata vota
casa mia, paese amato!
Te lassaje...só' turnato
pe' nun te lassá maje cchiù.
Pecché dint'a chistu core
nce staje sulamente tu!

E chest'aria 'e ciardine
comm'è fresca e gentile!
A guardá chistu sole,
te siente 'int''e vvéne
'o piacere 'e campá!

Italiano corrente


Quanto è bello questo cielo!
Quanto è bello questo mare!
Tutto intorno mi sembra
che è tornata la gioventù.

E quest'aria di giardini
come è fresca e gentile!
Guardando questo sole,
ti senti nelle vene
il piacere di vivere!

E ti vedo un'altra volta
casa mia, paese amato!
Ti lasciai...sono tornato
per non lasciarti mai più.
Perché dentro questo cuore
ci sei solamente tu!

E quest'aria di giardini
come è fresca e gentile!
Guardando questo sole,
ti senti nelle vene
il piacere di vivere!

     
 

Musica Italiana Copyright 2006-2017 "Pino Ulivi". Progetto, contenuto y pubblicazione da parte de "Leo Caracciolo"

Le canzoni in italiano sono dei loro rispettivi autori.