Novembre

( Canta: Dea Garbaccio )
( Autori: Sconosciutos - 1949 )

 

Originale


Novembre,
un canto sommesso vien dal cielo,
mi porta quaggiù, come in un velo,
l'eco lontan d'una canzone.

Novembre,
ascolto, nell'estasi, rapita,
quel canto nostalgico e infinito
che resta nel cuor eternamente.

Mai più,
forse potrò, sulla tastiera,
tradur tutto il dolore che è in te,
solo in te.

Novembre,
un canto sommesso vien dal cielo,
mi porta quaggiù, come in un velo,
l'anima triste di novembre.

Novembre!