Non canta pi¨ Firenze

( Canta: Carlo Buti )
( Autore: Cesare Cesarini - 1948 )

Ascolta tutte le canzoni di Carlo Buti

  • Non canta pi¨ Firenze - Carlo Buti

 

Originale


Ti vedo ancora in sogno Firenze mia,
la tua bellezza parla di poesia,
ma un triste giorno, il furore
dell'invasore si scagli˛ su te.

No, non canta pi¨ Firenze
le sue canzoni e i suoi stornelli d'or,
ma, pervasa dal terrore,
il labbro resta muto, soffocato il cuor.

Un usignolo,
lontano,
gorgheggia pian, piano.
Sembra dire ad ogni cuor:

No, non canta pi¨ Firenze
le sue canzoni e i suoi stornelli d'or,
giÓ la guerra, come folgore,
selvaggiamente, su di lei pass˛.

Se guardo dal Lungarno, Firenze mia,
sento una stretta in cuore, malinconia.
Dal Ponte Vecchio incantato,
tutto Ŕ crollato. Che malvagitÓ!

Giotto, Michelangelo, Cellini, Donatello.
Povera Firenze!
Non ha rintocchi il Bargello,
risveglio pi¨ bello che ogni artista inciterÓ.

Si, ricanterÓ Firenze
le sue canzoni e i suoi stornelli d'or
e, al par di una stella
gloriosa e bella, risorgerÓ!

     
 

Musica Italiana Copyright 2006-2017 "Pino Ulivi". Progetto, contenuto y pubblicazione da parte de "Leo Caracciolo"

Le canzoni in italiano sono dei loro rispettivi autori.