Natalý

( Canta: Umberto Balsamo )
( Autori: C. Minellono - U. Balsamo - 1975 )

 

Originale


Tra le persiane di questa stanza
l'aurora nasce silente e calda
e tra due corpi di antichi amici
il tuo pudore non ha radici.

╚ un gioco nato
per non morire,
vivente e vecchio
del mio capire.

E incosciamente con le mie dita
avr˛ le labbra di una ferita
e tra i sospiri di un pazzo amplesso
vedo i confini tra amore e sesso.

Natalý!
Natalý!
Natalý!
Natalý!

Io vorrei,
prima di morire,
dirti una parola
che non posso dire.

Per me sei stata l'inferno in chiesa,
la mia coerenza per te si Ŕ arresa,
per gli altri, un corpo da adoperare,
un'avventura di cui parlare.

Natalý!
Natalý!
Natalý!
Natalý!

Io vorrei,
prima di morire,
dirti una parola
che non posso dire.

Natalý!
Natalý!
Natalý!
Natalý!

Io vorrei,
prima di morire,
dirti una parola
che non posso dire.

Natalý!
Natalý!
Natalý!
Natalý!

     
 

Musica Italiana Copyright 2006-2017 "Pino Ulivi". Progetto, contenuto y pubblicazione da parte de "Leo Caracciolo"

Le canzoni in italiano sono dei loro rispettivi autori.