Napule canta

( Canta: Bruno Venturini )
( Autori: Bovio - E. Murolo - E. Tagliaferri - 1915 )

Ascolta tutte le canzoni di Bruno Venturini

  • Napule canta - Bruno Venturini

 

Originale


Pusílleco se stènne,
quase stracquato 'ncopp''o mare d'oro
comm'a nu ninno ca se vò' addurmí.
Dint''o silenzio, lenta, 'a notte scenne,
passa na varca e canta 'o marenaro:
"Scétate ammore, comme puó' durmí!".

Chitarre e manduline,
stanotte 'o core mio ve vò' sentí.
Chella ca mme vò' bene,
dint'a sti ssere, comme pò durmí
si tutta quanta Napule,
'nterra Pusílleco vène a cantá.

Lùceno 'e lume a mare,
ll'èvera 'e mare addora e cu st'addore
se jénche ll'aria e cchiù addurosa 'a fa.
Sbáttono 'nfacci'a 'e scoglie ll'onne chiare,
suspírano 'e ciardine: "E' primmavera".
Ll'ammore passa, ride e se ne va.

Chitarre e manduline,
stanotte 'o core mio ve vò' sentí.
Chella ca mme vò' bene,
dint'a sti ssere, comme pò durmí,
si tutta quanta Napule,
'nterra Pusílleco, vène a cantá.

Napule bella mia,
terra d'ammore, lacreme e canzone,
che suonno d'oro ca nce faje sunná!
'Ncòre nce miette na malincunía,
na freva tu nce miette dint''e vvéne
pecché nce vuó' fá chiagnere e cantá.

Si tutta quanta Napule,
'nterra Pusílleco, vène a cantá!

Italiano corrente


Posillipo si stende,
quasi stravaccato sul mare d'oro
come um bambino che vuol dormire.
Nel silenzio, lenta la notte scende,
passa una barca e canta il marinaio:
"Svegliati amore, come puoi dormire!".

Chitarre e mandolini,
stanotte il cuore mio vi vuol sentire.
Colei che mi vuol bene,
in sere come questa, come può dormire
se tutta quanta Napoli,
in terra di Posillipo viene a cantare.

Brillano i lumi in mare,
le alghe profumano e di questo profumo
si riempie l'aria e più profumata diventa.
Sbattono sugli scogli le onde chiare,
sospírano i giardini: "È' primavera"
L'amore passa, ride e se ne va.

Chitarre e mandolini,
stanotte il cuore mio vi vuol sentire.
Colei che mi vuol bene,
in sere come questa, come può dormire
se tutta quanta Napoli,
in terra di Posillipo viene a cantare.

Napoli bella mia,
terra d'amore, lacrime e canzoni,
che sogni dorati ci fai sognare!
Nel cuore ci metti una malinconia,
una febbre tu ci metti nelle vene
perchè vuoi farci piangere e cantare.

Se tutta quanta Napoli,
in terra di Posillipo viene a cantare!

     
 

Musica Italiana Copyright 2006-2017 "Pino Ulivi". Progetto, contenuto y pubblicazione da parte de "Leo Caracciolo"

Le canzoni in italiano sono dei loro rispettivi autori.