Gli Zingari

( Canta: Giorgio Consolini )
( Autori: H. Giraud - P. Cour - L. Chiosso - 1959 )

Ascolta tutte le canzoni di Giorgio Consolini

  • Gli Zingari - Giorgio Consolini

 

Originale


Zingaro, chi sei?
Figlio di Boemia.
Dimmi, tu perchŔ
sei venuto qui?

Quando mi stancai
dell'Andalusia.
E tu vecchio dimmi, come fu?
La mia terra ormai non esiste pi¨.

I cavalli son stanchi
nell'umida sera
ma la folta criniera
sembra il vento invocar.

Stan gli zingari attorno
alle fiamme splendenti
destan ombre giganti,
nel chiarore lunar.

Palpita allor
la canzon pi¨ bizzarra,
nasce dal cuor
quel vibrar di chitarra.

Questo Ŕ il canto di chi
non conosce frontiera,
Ŕ l'ardente preghiera
del gitano che va.

Dimmi, dove vai?
Torner˛ in Boemia,
me ne andr˛ lontan
per mai pi¨ tornar.

E tu, dove vai?
Nell'Andalusia.
Tu perche vuoi piangere cosi?
Io son vecchio ormai e rimango qui.

O Gitano perchŔ
non rimani stasera,
per la nuova avventura
puoi domani partir.

Resta ancora a cantar
nella notte stellata,
finchŔ l'alba spietata
faccia il sogno svanir.

Canta che un di
il gran re di Cuccagna
ti regal˛
un castello in Ispagna.

Questo Ŕ il canto di chi
non conosce frontiera,
Ŕ l'ardente preghiera
del gitano che va!

     
 

Musica Italiana Copyright 2006-2017 "Pino Ulivi". Progetto, contenuto y pubblicazione da parte de "Leo Caracciolo"

Le canzoni in italiano sono dei loro rispettivi autori.