sera

( Canta: Peppino di Capri )
( Autore: Claudio Mattone - 1973 )

 

Originale


sera,
se si spengono
ormai le vetrine
un poco alla volta,
se la gente cammina,
svolta ad ogni angolo in fretta,
allora vuol dire,
vuol dire che sera.

sera,
alzi gli occhi
e son mille finestre
che hanno una luce,
una macchina passa veloce
e il suo rombo lontano,
allora puoi dire,
puoi dire che sera.

sera,
quando tutti non pensano ad altro
che a correre a casa,
quando un povero
lascia il suo posto
davanti a una chiesa,
allora vuol dire,
vuol dire che sera.

sera,
quando senti
il bisogno di avere
qualcuno vicino,
gridi forte il suo nome
ma no, non ti risponde nessuno,
allora vuol dire,
vuol dire che sera.

sera.
Che sera.
Vuol dire che sera.
Allora puoi dire che
sera!