Diario

( Canta: Equipe 84 )
( Autori: D. Baldan Bembo - Ricchi - M. Vandelli - 1973 )

 

Originale


Sono le sei, ritorno a casa,
la trovo come l’hai lasciata tu.
È meglio se mangio qualcosa,
prendo un giornale, accendo la TV.

Che colpa ho se cade sempre
un pò di cenere? Pulisci tu!
Dimenticavo, amore, che non ci sei più,
io non ti ho dato quello che volevi tu.

Va, tra la gente donna, va
per le strade del mondo e le città.
Va, cerca verdi praterie,
vivi nella realtà delle fantasie.

Va, non voltarti indietro, va,
tra le pietre del fiume nascerà
un fiore bianco, amore mio.
Tu me l’hai dedicato davanti a Dio.

Se esco un pò mi passa tutto,
al bar mi aspettano gli amici miei.
No, resto qui, lo so che in fondo
tu pensi sempre che io veda lei.

Dimenticavo, amore, che non ci sei più,
io non ti ho dato quello che volevi tu.

Va, tra la gente donna, va
per le strade del mondo e le città.
Va, cerca verdi praterie,
vivi nella realtà delle fantasie.

Va, non voltarti indietro, va,
tra le pietre del fiume nascerà
un fiore bianco, amore mio.
Tu me l’hai dedicato davanti a Dio.

Na na na na na na na na........

     
 

Musica Italiana Copyright 2006-2017 "Pino Ulivi". Progetto, contenuto y pubblicazione da parte de "Leo Caracciolo"

Le canzoni in italiano sono dei loro rispettivi autori.