Calabrisella mia

( Canta: Otello Profazio )
( Autore: Anonimo - 1908 )

Ascolta tutte le canzoni di Otello Profazio

  • Calabrisella mia - Otello Profazio

 

Originale


Nina ti vitt'all'acqua chi lavavi
e lu me' cori si jinchiu d'amuri.
Mentre li panni lavavi e palantravi
iu t'arrubai lu megghiu muccaturi.

Calabrisella mia, Calabrisella mia,
Calabrisella mia, facimmu ammore.
Tirolalleru, lalleru, lallą,
sta Calabrisella muriri mi fą.

Quandu pe studio ia a la citati,
bedda non vitti a nudda com'a ttia.
Pensai ccu pena a st'occhi innamurati,
e 'nta stu muccaturi ti ciancia.

Calabrisella mia, 'sta vocca d'incantari,
Calabrisella mia fammi baciari.
Tirolalleru, lalleru, lallą,
sta Calabrisella muriri mi fą.

Mo chi di la citati io so' tornatu,
mi guardi e mi sorridi, malandrina.
Dassarrģa tuttu lu me' dutturatu
sulu p'avģri a ttia sempri vicina.

Calabrisella mia, daria la me vita,
Calabrisella mia, sulu pe' ttia.
Tirolalleru, lalleru, lallą,
sta Calabrisella muriri mi fą.

Sta Calabrisella muriri mi fą!

Italiano corrente


Nina ti viidi al fiume che lavavi
ed il mio cuore si riempģ d'amore.
Mentre lavavi e battevi i panni
io ti rubai il migliore fazzoletto.

Calabrisella mia, Calabrisella mia,
Calabrisella mia, facciamo l'amore.
Tirolalleru, lalleru, lallą,
questa Calabrisella morire mi fą.

Quando per studiare andai in cittą,
bella come te non vidi nessuna.
Pensavo con dolore a questi occhi innamorati,
e in questo fazzoletto ti accarezzavo.

Calabrisella mia, questa bocca fatta per incantare,
Calabrisella mia fammi baciare..
Tirolalleru, lalleru, lallą,
questa Calabrisella morire mi fą.

Ora che dalla cittą sono tornato,
mi guardi e mi sorridi, malandrina.
Lascerei tutto il mio dottorato
solo per averti sempre vicina.

Calabrisella mia, darei la mia vita,
Calabrisella mia, solo per te..
Tirolalleru, lalleru, lallą,
questa Calabrisella morire mi fą.

Questa Calabrisella morire mi fą!