Calabria mia

( Canta: Mino Reitano )
( Autori: M. Reitano - F. Reitano - A. De Marco - 1971 )

Ascolta tutte le canzoni di Mino Reitano

  • Calabria mia - Mino Reitano

 

Originale


Calabria mia,
li megghju figghji si 'ndi jiru fora
p f fortuna c catina o pedi
e tu restasti 'nta sti quattru mura.
Calabria mia!

Calabria mia,
c si siccaru puru li fjumari
e rimaniru sulu chjanti fjuri,
lu nostru chjantu va finiri mari.
Calabria mia!

Calabria mia,
simu malati damuri,
simu malati.
Comu sti mandulini e sti chitarri
chjangi stu cori di nostalgia,
chjangi p tia Calabria mia.
Chjangi stu cori di nostalgia,
chjangi p tia Calabria mia.

A mamma,
a mamma prega sempre a Madonna
ca voli li so' figghji nt so' terra.
E prega, e prega, e u cori chjangi affanna,
ma si c' lavoru c ssu figghju torna.

Calabria mia,
simu malati damuri,
simu malati.
Comu sti mandulini e sti chitarri
chjangi stu cori di nostalgia,
chjangi p tia Calabria mia.

Eh, chiagne sempre stu core
chiagne sempre de nostalgia.
Si mamma, stongo qu luntano ma
te scrivo questa lettera che...
pe' ditte que stongo bene, staio bene,
E ce so' tutti i tuoi paisani qu,
siamo sempre uniti mamma.
Ca' bello ma stongo luntano
e tegno nostalgia mamma,
e chiagne sempre stu core
e chiagne sempre mamma,
chiagne sempre di nostalgia.

Oh, mamma mia!

Ehi pais, pais, pais...

Calabria mia!!

Italiano corrente


Calabria mia,
i figli migliori sono andati via
per fare fortuna con le catene ai piedi
e tu restasti dentro queste quattro mura
Calabria mia!

Calabria mia,
dove si sono seccati pure i fiumi
e sono rimaste solo piante e fiori,
il nostro pianto va finire a mare.
Calabria mia!

Calabria mia,
siamo malati damore,
siamo malati.
Come questi mandolini e queste chitarre
piange questo cuore di nostalgia,
piange per te Calabria mia.
Piange questo cuore di nostalgia,
piange per te Calabria mia.

La mamma,
la mamma prega sempre la Madonna
che vuole i suoi figli in questa sua terra.
E prega, e prega, e il cuore piange e affanna,
ma se ce lavoro qu suo figlio ritorna.

Calabria mia,
siamo malati damore,
siamo malati.
Come questi mandolini e queste chitarre
piange questo cuore di nostalgia,
piange per te Calabria mia.

Eh, piange sempre questo cuore
piange sempre di nostalgia.
Si mamma, sono qu lontano ma
ti scrivo questa lettera che
per dirti che st bene, st bene,
e ci sono tutti i tuoi paesani qu,
siamo sempre uniti mamma.
Qu bello ma sono lontano
ed ho nostalgia mamma,
e piange sempre questo cuore
e piange sempre mamma,
piange sempre di nostalgia.

Oh mamma mia!

Ehi paesano, paesano, paesano...

Calabria mia!!

     
 

Musica Italiana Copyright 2006-2017 "Pino Ulivi". Progetto, contenuto y pubblicazione da parte de "Leo Caracciolo"

Le canzoni in italiano sono dei loro rispettivi autori.